March 15, 2018

Addio alla ragione by Paul K. Feyerabend PDF

By Paul K. Feyerabend

ISBN-10: 8883585283

ISBN-13: 9788883585289

Questo libro di Feyerabend costituisce una dura sfida al razionalismo scientifico che sta alla base degli ideali occidentali di "progresso" e di "sviluppo", le cui conseguenze sono dannose sul piano sociale ed ecologico sono ormai largamente riconosciute.

Show description

Read Online or Download Addio alla ragione PDF

Similar italian_1 books

La Bibbia nell'epoca moderna e contemporanea - download pdf or read online

Bologna, Dehoniane, 1992, octavo brossura editoriale con copertina illustrata a colori, pp. 412-(36) con sixteen tavole fuori testo.

Get Poets of the Italian diaspora : a bilingual anthology PDF

Within the century among 1870 and 1970, approximately twenty-seven million migrants left Italy to paintings and reside overseas. accordingly, the global Italian diaspora reportedly numbers greater than sixty million humans. before, although, there has no longer been an anthology dedicated to the literature of the Italian diaspora that locations it in an international context.

Il fattore Renzi by Emanuele Bormida PDF

È difficile e forse vano valutare a priori le promesse di un chief, ma di Matteo Renzi sono innegabili il carisma e l'estrema familiarità con i media, spesso asserviti al suo messaggio politico fino a fondersi con esso. Questo testo vuole indagare i diversi aspetti della costruzione del consenso e della strategia elettorale del sindaco di Firenze, nel contesto più ampio della comunicazione politica in Italia dalla Prima Repubblica advert oggi alla luce dello straordinario successo del mezzo televisivo, con los angeles sua logica di semplificazione, del crollo dei partiti, della perdita di consenso e della crescente personalizzazione della politica, che ha avuto in Berlusconi uno dei suoi maggiori protagonisti.

Get Introduzione a Husserl PDF

16mo pp. 182 broch

Additional resources for Addio alla ragione

Example text

La "mita", il sorteggio per la formazione di squadre di lavoro, era una macchina per triturare indios. L'uso del mercurio per l'estrazione dell'argento con il metodo dell'amalgama avvelenava quanto, o più dei gas tossici nelle viscere della terra. Faceva cadere capelli e denti e provocava tremiti incontrollabili. Gli «intossicati da mercurio» si trascinavano per le strade chiedendo l'elemosina. Seimilacinquecento falò ardevano nella notte sulle pendici del "cerro rico", e in essi si lavorava l'argento con l'aiuto del vento che il «glorioso Sant'Agostino» inviava dal cielo.

Le fertili miniere d'argento di Potosi, nell'attuale Bolivia, e quelle di Zacatecas e di Guanajuato nel Messico, vennero scoperte tra il 1545 e il 1558: in questo stesso periodo si cominciò ad applicare il processo di amalgama con il mercurio, processo che rese possibile lo sfruttamento dell'argento a percentuale più bassa. La febbre dell'argento oscurò rapidamente quella delle miniere d'oro. A metà del diciassettesimo secolo, l'argento rappresentava oltre il 99 per cento delle esportazioni di minerali dell'America spagnola (21).

L'economia coloniale era retta dai mercanti, dai padroni delle miniere e dai grandi proprietari terrieri che si dividevano il frutto del lavoro della manodopera indigena e negra sotto lo sguardo geloso e onnipotente della Corona e della sua principale alleata, la Chiesa. Il potere era concentrato nelle mani di pochi che mandavano in Europa metalli e generi alimentari e che dall'Europa ricevevano gli articoli di lusso, per la cui fruizione venivano consacrate le loro fortune in ascesa. Le classi dominanti non avevano alcun interesse a diversificare le economie interne o a elevare il livello tecnico e culturale della popolazione: nell'ingranaggio internazionale per il quale operavano, la loro funzione era un'altra, e l'immensa miseria popolare, così fruttuosa dal punto di vista degli interessi dominanti, impediva lo sviluppo di un mercato di consumo interno.

Download PDF sample

Addio alla ragione by Paul K. Feyerabend


by Mark
4.4

Rated 4.18 of 5 – based on 38 votes